Team Brentonico

  • Presentazione Team Brentonico
  • Disciplina: Judo
  • Disciplina: Ginnastica Acrobatica
  • Tipologie Corsi Team Brentonico

brentonico presentazioneL’attività principale del Team di Brentonico persegue esclusivamente la promozione di attività dilettantistica con la gestione di corsi e attività sportive indirizzate verso le fasce d’età più giovanili. Gli atleti seguono attivamente le lezioni impartite da personale tecnicamente preparato che attraverso giochi propedeutici permette ai più giovani una crescita a livello di abilità motoria e nel contesto un maggior coordinamento e sicurezza nelle funzioni motorie. Le attività che si svolgono sono Judo, ginnastica acrobatica difesa persona per donne o ragazze/i.

judo Jigoro Kano nacque il 28 ottobre 1860, in Mikage, oggi un quartiere a est della città di Kobe. Molto presto, egli ricevette una formazione rigorosa in cui le influenze occidentali si mescolano con gli insegnamenti tradizionali e orientali. Nel 1860, il padre di Kano, lavorava come alto funzionario del governo dello shogunato. Nel 1870, poco dopo la morte della moglie, decise di trasferirsi a Tokyo dove Jigoro seguì la formazione classica, e allo stesso tempo studiava inglese. Egli sviluppò una forte passione per la matematica e le lingue. Come un bambino, Kano ebbe una costituzione fragile, ma era molto dotato, ha studiò in compagnia dei compagni di classe, spesso anziani e fisicamente più forti di lui e fu più volte vittima di bullismo o preso in giro. Decise di studiare jujutsu, l’arte che aiuta il debole sconfiggere il forte. Riuscì finalmente a trovare uno dei vecchi maestri del jujutsu, Hachinosuke Fukuda. Dopo due anni di pratica diligente, fu stato scelto per partecipare alla manifestazione data in onore della visita a Tokyo del presidente degli Stati Uniti, generale Ulisse Grant. Alla morte di Fukuda, continuò la sua pratica sotto la direzione di Masatomo Iso. Nel 1881, anche Iso morì. Ed egli studiò il jujutsu della Scuola Kito con un altro esperto maestro di tiri, Iikubo Tsunetoshi. Si concentrò sulla dimensione spirituale. Il Koshiki No kata viene dalla scuola di Kito, in questo kata vengono illustrate le tecniche di combattimento in armatura. Questo kata è stato uno dei preferiti di Kano, che ha dimostrato questo kata davanti all'imperatore nel 1929. Nel 1882, mentre era studente all'Università Imperiale di Tokyo, Jigoro Kano creò una scuola privata di preparazione, Kano Juku, e una scuola di inglese. Nel mese di maggio, aprì la scuola del Kodokan 'scuola dove si studia la via’ in una stanza 12 tatami affittati a un monastero buddista a Tokyo. Pensò una nuova pratica, "judo". Suoi discepoli, nove studenti e amici, si trovarono in una piccola stanza di 20 m2. Essi impararono a lanciare, immobilizzare, costringendo l'avversario a difendersi da strangolamenti o leve al braccio. La novità non era nelle azioni tecniche, ma nel modo di realizzarle, e la finalità delle tecniche. Il numero di studenti aumentò rapidamente. Il dojo Kodokan fu spostato varie volte. Mentre il metodo di Kano fu adottato dalla polizia e dalla Marina Militare e introdotto in diverse scuole e università. Il metodo di Kano deriva dalle antiche forme di jujutsu che il fondatore del judo praticò o studiò , ma egli aveva scartato tutte le tecniche volte a uccidere o ferire . Queste regole divennero obbligatorie per il judoka . In tal modo, Kano ridusse il livello di violenza . Per gli stessi motivi, migliorò i modi a cadere . La filosofia di Kano si basa sul principio delle tre culture: l'acquisizione di conoscenze, di educazione morale e lo sviluppo del corpo attraverso la pratica di educazione fisica Egli spiegò il suo punto di vista affermando: ". Un corpo sano non è solo una precondizione per l'esistenza, ma la base di tutta

ginnastica acrobaticaLa acrobatica, il Judo sono tra i migliori sport per sviluppare armonicamente tutti gli schemi motori e psicofisici dei giovani.
I migliori risultati si ottengono iniziando questa pratica sportiva l’anno precedente al raggiungimento dell’età scolare, quando il bambino gode ancora di una particolare condizione di elasticità articolare e, con un allenamento minimo, è ancora possibile migliorare la coordinazione dei movimenti.
I maggiori benefici che il bambino può trarre dalla pratica della ginnastica acrobatica sono lo sviluppo perfettamente simmetrico della muscolatura, totalmente messa in funzione durante ogni esercizio; il colpo d’occhio e la capacità di reazione; la capacità di coordinarsi nei movimenti; la possibilità di mantenere a lungo la perfetta flessibilità delle articolazioni, il Judo richiede una coordinazione neuromotoria che al di sotto di una certa età è poco sviluppata, inoltre necessita di una certa forza, che comincia a svilupparsi solo verso gli 8-9 anni, per poi completarsi negli anni successivi.
Sono sport utili sia ai bambini più timidi e insicuri perché infondono fiducia nelle proprie capacità, sia a quelli più vivaci perché insegnano a controllare la propria aggressività.

Ginnastica acrobatica
Esercizi sotto forma di gioco, per sviluppare coordinamento, equilibrio, agilità, controllo del corpo ed armonia.

Judo
Arte Marziale per eccellenza, il Judo sviluppa concentrazione, memoria, coordinamento, resistenza fisica, abilità, libera l'agressività naturale dei bambini insegnado loro come padroneggiarla, rispettando se stessi e gli altri. Capriole, giochi e ginnastica per sviluppare le proprie capacità di movimento e familiarizzare con gli insegnamenti di base del judo.

Palestra Team Brentonico

Orario Corsi Team Brentonico

Martedì
Ginnastica acrobatica
bambini dai 4/6 anni
17.00 - 18.00
Judo
18.00 - 19.30
Ginnastica acrobatica
18.00 - 19.30
Giovedì
Ginnastica acrobatica
bambini dai 4/6 anni
17.00 - 18.00
Judo
18.00 - 19.30
Ginnastica acrobatica
18.00 - 19.30

Staff Brentonico

Massimiliano Armellini

Presidente e Tecnico

- Dettagli -

Denis Armellini

Staff

- Dettagli -

Riferimenti Team di Brentonico

Se hai bisogno di ulteriori informazioni non esitare a contattarci, troverai le risposte a tutti i tuoi quesiti.
Puoi utilizzare i riferimenti postali che trovi qui sotto, oppure inviaci un tuo messaggio utilizzando il form che trovi qui a destra.

Ippon Academy A.S.D.

Telefono:
320 2771300 (Massimiliano Armellini)
329 3070597 (Denis Armellini)
339 4462736 (Giovanna Guatta)

Sede Legale:
Via Zotti 17
38068 Rovereto (TN)

Scrivi al Team di Brentonico

Galleria Fotografica

Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014 Mix Tornei 2014